Nuovo video “Acrobalance e Verticali”

Acrobalance e Verticali
Dove il costante disequilibrio ci porta a trovare l’equilibrio!
con Gabriela “Gaby” Corbo

Durata complessiva: 4 ore e 58 minuti (298 minuti).
Sintesi del video ripreso dal vivo durante il workshop tenutosi presso Mondo Troll.

Il corso si occupa delle basi dell’acrobatica in coppia ed in gruppo e delle acrobatiche di suolo in maniera funzionale per le figure di acrobalance, principalmente le verticali.

L’acrobalance è una tecnica circense che regala soddisfazioni a tutti i livelli. Nell’acrobalance esistono due ruoli: il porteur, che stando a terra fa d’appoggio ad un altro corpo, e l’agile, che grazie al porteur può sostenere il suo corpo in aria; nell’insieme essi creano figure che sfidano l’equilibrio, la gravità, la sincronia e la fiducia tra gli esecutori.

Si impara a conoscere il proprio corpo e a controllarlo. Sviluppa il lavoro in coppia e in gruppo. L’ascolto dell’altro corpo ci permette di
creare un’unità tra due corpi che si muovono in perfetta armonia. Può essere un’integrazione per danzatori, ginnasti, attori e chiunque studi tecniche corporee o semplicemente un gioco per chi ha voglia di lavorare col corpo.

DISPONIBILE SIA IN DVD CHE IN STREAMING (VIMEO)!

https://www.mondotroll.it/catalog/product_info.php?products_id=22663

foto e commenti del workshop SandArt con Fatmir Mura del 11 novembre 2017

di Paolo

workshop Sand Art 11-11-2017 Fatmir Mura - Mondo Troll-031

sabato 11 novembre 2017 si è tenuto il workshop SandArt con Fatmir Mura.

Questi i commenti dei partecipanti:

Emozionante, un’arte romantica.
Corrispondente alle mie aspettative.
Molto disponibile a tutte le richieste.
Ottimo, ben organizzato.
Molto interessante.
Workshop vario e completo.
Ottima accoglienza e organizzazione.
Bello.
Coinvolgente e molto utile oltre che ben strutturato.
Molto piacevole, bell’ambiente.
Molto disponibile.

workshop Sand Art 11-11-2017 Fatmir Mura - Mondo Troll-034

Qui tutte le foto:

http://mondotroll.it/gallery/main.php/v/sandart/?g2_enterAlbum=1

Giornate di Studio Arte Circense 21 25 novembre (Milano)

di Paolo

Un evento unico in Italia.
L’Università degli studi di Milano, dopo il successo delle prime edizioni e grazie al sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, torna ad organizzare un ciclo di dibattiti, conferenze, laboratori, visite a spettacoli e incontri con prestigiosi artisti, operatori del settore, pedagoghi, critici e storici dello spettacolo circense italiani e stranieri.

Sarmede: Le Fiere del Teatro 24^ edizione domenica 9 e 16 ottobre 2011

di Paolo

Giornate fantastiche con un fiume di esibizioni. Artisti da tutto il mondo per un evento INTERNAZIONALE. Oltre 80 spettacoli al giorno con clown, giocolieri, maghi, fachiri e mangiafuoco. Per le vie espositori di artigianato artistico di qualità. 20 laboratori per domenica con animazioni e creazioni per i più piccoli e per tutti i gusti, dalle 10 alle 18,30.

Maggiori informazioni:

www.sarmede.org

Jeff Dunhamm e Achmed the Terrorist: uno straordinario ventriloquista americano

di Paolo

Jeff Dunhamm è uno straordinario ventriloquista statunitense, Achmed the Terrorist è il suo personaggio fantastico. Jeff è bravo nella tecnica ventriloquista, bravo nella manipolazione, ottimo nella gestione dei tempi, grande nella manipolazione del pupazzo, che ha movimenti facciali e degli occhi straordinari. Questo è un video in lingua originale inglese, ma sottotitolato in italiano per comprendere con facilità tutte le battute.

Marco Cardona (il saraceno): fachiro e mangiatore di spade

di Paolo

Marco Cardona è un fachiro italiano molto attivo e specializzato tra le altre cose come “mangiatore di spade”. E non sono in molti in Italia.

Questo è come lui si descrive:

Marco Cardona è il fachiro mangiatore di spade, L’uomo che gioca con il fuoco, che salta sui cocci di bottiglia, che si lancia ad infrangere lastre di vetro; che domina il pubblico con le sue stupefacenti capacità.

E’ di scena il pericolo ma, soprattutto L’equilibrio interiore, la grandissima concentrazione, la conoscenza di se, dei limiti e delle possibilità del proprio corpo. Credo in una bellezza estetica del gesto pericoloso, credo che possa succedere tutto in un attimo ed in quell’attimo L’attenzione debba essere totale. Sono un uomo che ha scelto una vita di ricerca e quella ricerca mi ha portato ad avviciniarmi a materiali come il fuoco che evoca paure ancestrali, o il vetro che è un elemento difficile da dominare; oppure le spade che hanno un così grande significato simbolico. Ho una vita di confine dove le scene, della vita e dello spettacolo, nascono da quello che mi immagino, da ciò che posso realizzare dei miei sogni. Lo spettacolo, per me, è un pretesto per rimanere insieme, con il mio pubblico; e scoprirsi ancora stupiti di vedere L’incredibile. E’ un linguaggio che può essere compreso da ogni pubblico, di ogni età, razza e condizione. E’ tradizione da non lasciare cadere perchè porti sempre e ovunque cultura; perchè assorba e rimandi L’energia di cui vive, gtraghettandola da una piazza all’ialtra.

Il suo sito è:

http://www.mangiaspade.it/index.php?langid=1

Vuoi lavorare per il Cirque du Soleil? Ci sono audizioni a Milano in autunno 2011

di Paolo

sei bravo nella tua specialità artistica e hai sempre sognato di lavorare per il Cirque du Soleil? Questo autunno 2011 ci sono le audizioni a Milano.

Ecco alcune informazioni:

Il Casting Team di Cirque du Soleil sta cercando nuovi talenti per gli spettacoli attualmente in produzione e le prossime creazioni. NelL’autunno 2011, organizzeremo a Milano, Italia, delle audizioni per clown, attori “fisici”, mimi, artisti di strada e attori che interpretano personaggi con caratteristiche fisiche atipiche (statura bassissima o altissima, gemelli, eccetera).

Il Cirque du Soleil impiega nei suoi spettacoli oltre 100 ruoli per clown e attori fisici, che si esibiscono in spettacoli nati dall’iestro di registi come Daniele Finzi Pasca, Robert Lepage, François Girard, Philippe Decouflé e David Shiner.

I candidati selezionati riceveranno un’e-mail di invito contenente tutti i dettagli circa due settimane prima dell’audizione. Vi ricordiamo che:

Le Cirque du Soleil non rimborserà i costi sostenuti dai candidati per partecipare a questa audizione.

Si tratta di un’audizione generica per tutti i ruoli previsti negli spettacoli attualmente in produzione e nelle prossime creazioni.

I candidati interessati sono tenuti a inviare:
CV

Foto
Video dimostrativo di una loro esibizione, preferibilmente individuale

Potete inviare un video dimostrativo tramite il nostro sito Web o tramite collegamenti ad altri siti Web (quali Dailymotion, YouTube, Vimeo). La procedura da seguire verrà visualizzata facendo clic su Invia domanda online.

Tutte le candidature debitamente compilate verranno sottoposte al vaglio di un talent scout.
Idoneità
I candidati dovranno aver compiuto 18 anni al momento dell’audizione.

Questo è il sito di riferimento:

https://cirquedusoleil.taleo.net/careersection/10120/jobdetail.ftl?lang=en&job=CAS03612&cid=external_ads/casting/castingwebsite&src=PM-16020

Nuovo record italiano di camminata su corda sospesa. Andrea Loreni: 250 metri a 90 m di altezza a Pennabilli (RN)

di Paolo

riporto una notizia uscita sull’ANSA riguardante L’impresa di Andrea Loreni:

L’impresa non può ancora essere certamente paragonata a quella più incredibile mai realizzata da un uomo, e celebrata definitivamente dal film Man on Wire – Un uomo tra le Torri, il documentario del 2008 diretto da James Marsh in cui si mostra L’iperbolica e finora unica impresa compiuta dal funambolo Philippe Petit, che nel 1974 camminò in equilibrio su un cavo metallico teso tra le Torri Gemelle del World Trade Center (il documentario si basa sul libro scritto da Petit, Toccare le nuvole).

E però, nel suo piccolo, è una traversata da record anche quella del funambolo Andrea Loreni, che alle 17, ieri, ha percorso i 250 metri tra le rocche di Penna e Billi in equilibrio sulla fune posta ad una altezza massima di 90 metri, segnando il primato italiano.

Parola del festival ‘Artisti in Piazza’ che, giunto alla 15/a edizione, si chiude domani dopo aver ospitato diverse espressioni di strada, tra musica, teatro, giocoleria, magia, danza, clownerie e altre arti circensi.

Loreni, torinese di 36 anni, laureato in filosofia, perfeziona da anni la sua tecnica; c’E’ voluta una settimana solo per preparare le funi necessarie alla maxi-traversata, con quella principale tenuta ferma da una serie di altre funi ancorate a terra. L’altezza di 90 metri E’ paragonata a quella di un palazzo di 30 piani.

La differenza sostanziale – enorme – con L’impresa di Petit, è che il funambolo francese in quella occasione non usò – incredibile a dirsi – tiranti laterali delle corde – come è ovvio, visto che sarebbe stato impossibile ancorararli – e soprattutto L’imbragatura di sicurezza, che invece Leonardi ieri ha usato per salvarsi la vita in caso di imprevisto.

fonte ANSA

Salvano: grande prestigiatore polacco

di Mr. Ioso

Salvano era il nome d’arte scelto da un grande artista della Magia nato in Polonia nel 1929 — cioè praticamente a cavallo delle guerre mondiali.

Come egli stesso racconta in una stupenda intervista godibile nei due video editi anni fa da “Stevens Magic Emporium”, fu “fulminato” dalla passione per la Magia quando da bimbo ebbe modo di assistere allo spettacolo di un prestigiatore dell’epoca.

Salvano non riusciva proprio a smettere di pensare ai giochi visti, e si fece accompagnare dalla madre più volte a rivedere quell’artista fino a che nella sua giovane ma già geniale mente non si delinearono dei metodi del tutto personali per ottenere gli stessi effetti visti a teatro (tenete presente che al tempo della guerra non solo non c’erano magic shops, video, riviste specializzate e clubs magici… ma la preoccupazione principale era quella di rimanere in vita e, possibilmente, mettere qualcosa sotto i denti. Altro che giochi di prestigio!).

Per Salvano, la passione continuò fino a fargli indossare, anni dopo, i panni di mago professionista: tenne nei vari teatri Europei spettacoli di grandi illusioni con tanto di ballerine, assistenti di scena e quintali di attrezzature e scenografie.

Ma la cosa che più lo contraddistinse, fu il fatto di creare praticamente da solo i suoi metodi.

Egli — racconta — quando anni dopo ebbe modo finalmente di paragonare i suoi sistemi con quanto normalmente gli altri esecutori utilizzavano, capì il grande vantaggio ricevuto e la superiorità delle sue invenzioni.

Il che, saltando a piè pari vari decenni, ci porta — ad esempio — al video che potete vedere al termine di questo post. Si tratta del celeberrimo “Glass Act”; un numero in cui le tradizionali colombe bianche usate da TUTTI i prestigiatori, vennero sostituite da altrettanto incredibili bicchieri pieni di liquido.

Se avrete modo di osservare il video, capirete in breve la perfezione delle sue tecniche, la sicurezza e la padronanza del palco che egli aveva, la presenza magnetica di un simile, esile esecutore.

E tenete presente che il numero intero (non caricato su YouTube) comprendeva anche una manipolazione di carte e sigarette, il bastone volante e la tintura ed il cambio di dimensioni di un foulard… a mani nude!

Il suo apporto alle moderne tecniche di utilizzo di attrezzi quali il dye tube ed il famoso “pollice” usato dai maghi, restano insuperate. Amava la Magia con i foulards ed i liquidi, le corde, il close-up, e la Magia da scena.

Purtroppo, nel 2006 egli venne a mancare; rimangono di lui i due video della Stevens (uno sulle corde ed uno sul Thumb-Tip), ed un terzo video edito da Losander (“A day with Salvano”). Oh, oltre naturalmente alle varie note di conferenze che egli eseguiva sovente nei vari clubs magici, con particolare propensione per quelli Britannici.

Ha anche un figlio, prestigiatore a sua volta, che presenta con successo un numero proprio e ripropone anche il numero del padre. Quando si esibisce con i giochi che furono del babbo, egli prende il nome d’arte di “Salvano Jr.”.

Salvano: esile, ossuto, con una voce roca che assolutamente non avrebbe funzionato in scena, seppe con una presenza scenica del tutto invidiabile ed una mente più che geniale trovare il SUO posto nell’olimpo dei Maghi classici.

Bartolomeo Bosco: il più grande prestigiatore italiano

di Manuel.

Qualche tempo fa lessi un libro che parlava di grandi prestigiatori di un tempo che fu. Fra questi c’era anche Bartolomeo Bosco, di cui ora riporto una breve biografia.

Bartolomeo Bosco (Torino, 3 gennaio 1793Dresda, 7 marzo 1863) è stato un illusionista italiano, considerato uno dei più grandi prestigiatori di tutti i tempi.

Figlio di Matteo Bosco e Cecilia Cerore, già dall’infanzia si esercitava con giochi di illusionismo e prestigiazione. Dopo i primi studi compiuti a Torino, si arruolò nelL’esercito napoleonico partecipando alla campagna di Russia come soldato nel 111º Reggimento Fanteria di Linea.

Nel 1812, Bartolomeo Bosco fu fatto prigioniero durante la battaglia di Borodino e confinato in Siberia. Proprio durante la prigionia egli affinò il suo straordinario talento esibendosi per i propri commilitoni e per i russi, dai quali era addirittura pagato. Bosco utilizzò questi guadagni per alleviare le sofferenze della prigionia per sé e per i propri compagni.

Tornato in libertà nel 1814, dopo un breve periodo di studi di medicina a Torino intraprese la carriera artistica di illusionista, raggiungendo successo e fama internazionali nonché L’ammirazione dei regnanti di tutta L’Europa.

Les Aventures de Bartolomeo Bosco de Turin, professeur de prestidigitation, pubblicate nel 1851, testimoniano L’enorme fama di cui godeva il grande illusionista torinese, che diede un grande contributo all’antica arte dell’inganno dilettevole.

Tra i giochi da egli praticati si ricordano quello dei bussolotti e L’illusione della propria fucilazione, dove Bosco ponendosi innanzi al plotone di esecuzione dava L’ordine di far fuoco, emergendo successivamente vivo e vegeto da una nuvola di fumo con ai suoi piedi le pallottole sparate. Morì a Dresda nel 1863 dopo una serie lunghissima di successi leggendari.

Fu sepolto nella stessa città, nel cimitero cattolico di Friedrichstrasse.

fonte: Wikipedia

Mani dipinte: i Manimali di Guido Daniele

di Paolo

Guido Daniele è un artista che ha sviluppato molti filoni: body art, trompe oeil, pittura sulle mani. Quest’ultima passione è forse la sua più nota, per la particolare bellezza, per L’iper-realismo e la cura dei dettagli. Con questa tecnica ha realizzato anche molte mostre e campagne pubblicitarie mondiali.

Qui alcune foto:

Qui un video:

Qui il suo sito, ricchissimo di immagini da gustare.

http://www.guidodaniele.com

Ilana Yahav e la sand art: dipingere con le mani e la sabbia

di Paolo

Ilana Yahav ha portato a livelli emozionanti L’Arte di dipingere sulla sabbia. La sua tecnica è apparentemente semplice, sabbia su una lastra di vetro colorata, una telecamera che riprende il tutto, luci, videoproiezioni, musiche memorabili e arte. I risultati sono grandiosi.

Questo il suo sito: www.sandfantasy.com

Queste alcune immagini:

Questi alcuni video: